Resto in ufficio in pausa pranzo, cosa mangio!?

A tutti prima o poi, per esigenze di lavoro capita di mangiare fuori casa, in ufficio oppure in giro dove capita, nei bar, mense, osterie, ristorantini..A me sta succedendo spesso in questo ultimo mese.
Il pranzo andrebbe consumato in tranquillità, senza correre, seduti a tavola e soprattutto senza telefono e senza computer e tastiera in mezzo. A volte non è proprio possibile.
E può diventare una difficoltà per chi vuole mangiare in maniera sana, se ci si deve portare il cibo in ufficio e se poi si ha anche a disposizione poco tempo.

Le prime volte mi arrabbiavo perché non sapevo come fare.
Ora so che è possibile inventarsi alternative, veloci da preparare e da mangiare, che sporchino poco e che siano il più possibile salutari! 🙂

Ecco qualche suggerimento proveniente dall’esperienza personale: Puoi scegliere fra carboidrati e proteine a seconda delle tue preferenze, quando mi capita io mi porto un’insalata mista con legumi come ceci o fagioli o una porzione di pasta integrale condita con olio o pesto vegetale, oppure orzo o farro con verdure di stagione, in contenitori di vetro possibilmente. Ti assicuro che se anche in ufficio non hai la possibilità di scaldarlo risulta un piatto gustoso ad ogni stagione!
Se a pranzo la pasta ti dà sonnolenza, allora puoi prepararti una bella porzione di verdura cruda o cotta e una merenda per il pomeriggio come un frutto e semi oleosi (semi di sesamo, zucca, lino, girasole) o frutta secca (noci, mandorle, anacardi..).
I legumi possono essere frullati con erbe aromatiche, spezie e un filo d’olio extravergine per ottenere delle cremine deliziose con le quali puoi farcire un panino oppure metterle in un vasetto per poi accompagnarle alle verdure crude…Uhmmm!
In inverno puoi fare delle zuppe di legumi e cereali o minestroni e conservarle in un thermos e portartelo dietro.
Anche l’hummus è una buona alternativa per condire un panino, aggiungi delle zucchine grigliate e il risultato é ottimo! Io me lo sono mangiato nella sala di attesa dell’aeroporto di Milano..

Come vedi le possibilità e le idee sono tante e non dipende dal tipo di alimentazione che fai.
Il punto di partenza è proprio iniziare ad allargare la visione, considerare altre alternative e credere che è possibile.
Questo, se ci pensi, è valido in generale per qualsiasi aspetto della nostra vita.

Un vecchio aforisma recita “Se il perché è forte, il come si trova sempre”.
Se sei deciso a mantenere un certo stile di vita, fai leva sul tuo perché, ascoltati, allenati a motivarti ogni giorno, scopri stimoli positivi e riuscirai a trovare il modo per mangiare bene anche fuori casa!

Enrica

Commenti Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field